Proposte di matrimonio in quarantena, perché l’amore vince sempre

Proposte di matrimonio in quarantena, perché l’amore vince sempre

Uno dei settori che sono stati più colpiti durante il 2020 e che tutt’ora continua a soffrire, è sicuramente quello degli eventi. In particolari se celebrano momenti della vita a cui teniamo così tanto: matrimoni, compleanni e fidanzamenti. Questo articolo lo vogliamo dedicare a questi ultimi, a cui pochi sembrano prestare davvero attenzione.

Tutte le coppie impegnate nel 2020, infatti, sono state fortemente influenzate dal COVID-19, sia che il matrimonio fosse già stato pianificato o che aspettasse ancora di prendere forma con la tanto attesa domanda. Per molte persone, una proposta di matrimonio implica mesi di pianificazione, acquisti di anelli e, naturalmente, la creazione del momento perfetto per la sorpresa. Ma quando il coronavirus ha iniziato a diffondersi a livello globale, seguito da linee guida per rimanere a casa e chiusure di ristoranti e spazi pubblici, i piani da proporre in locali esotici o ristoranti alla moda si sono fermati bruscamente. Molte coppie in quarantena, tuttavia, hanno deciso di portare avanti i loro piani. Il COVID ha sicuramente portato ad una particolare cautela nella pianificazione di qualsiasi proposta, ma per fortuna è stato dimostrato che l’amore tra le coppie non può essere fermato.

Gli interessati hanno ovviamente dovuto modificare il modo in cui chiedere la mano, annullando tutto ciò che solitamente crea la cornice perfetta per la proposta. Nessun viaggio o attività che coinvolgesse molte persone poteva essere incluso in tuo questo. Ma il coronavirus non ha impedito alle coppie di celebrare il loro amore con proposte divertenti, creative e romantiche.

Leggiamo insieme le loro testimonianze!

Proposta di matrimonio in cima (alla montagna)

Il piano originale era quello di proporre un viaggio che avevamo programmato a San Antonio, in Texas, in un vigneto nella vicina Fredericksburg, in Texas. A causa della pandemia avevo bisogno di un piano B. La mia fidanzata Isabe, ama la vita all’aria aperta e sentiva il bisogno di uscire per un’escursione nella natura. Non avevo mai camminato su una montagna in vita mia, ma pensavo che sarebbe stato perfetto e poiché era stata una sua idea, non avrebbe mai sospettato la proposta. Dopo due ore e mezza di salita costante pieni di profonda ansia di far cadere l’anello, siamo arrivati ​​alla vetta. Ho chiesto ad alcune persone presenti di farci una foto. Mentre stavamo iniziando a posare per la foto, mi sono voltato e ho detto “Ho qualcosa da chiederti prima”. A questo punto, mi sono inginocchiato e le ho chiesto di sposarmi. Sopraffatta dalla gioia e dalle lacrime, ha detto di sì!

Proposta di matrimonio: Il pezzo mancante del puzzle

Inizialmente stavamo programmando di andare a Tulum e Bacalar in Messico. Avrei sorpreso Emily il 27 marzo, il fine settimana prima, con la proposta, in presenza di 50 amici, mentre avrei organizzato un’altra sorpresa la sera successiva con la nostra famiglia. A causa del Covid-19 che ha portato alla chiusura di tutto, abbiamo iniziato a lavorare su un puzzle contenente due sedie su una spiaggia. Ho pensato all’idea di nascondere il pezzo finale. Quel venerdì pensava che avessimo finito il puzzle. Poi se n’è andata per portare a spasso il nostro cane e sono entrato in azione. Ho scritto una nota e ho messo l’anello sul puzzle. Quando è tornata, l’ho sorpresa con l’ultimo pezzo, che una volta appoggiato sul puzzle ha rivelato l’anello. Ho organizzato tutto in modo da avere le nostre famiglie in diretta su Zoom. 

Proposta di matrimonio con vista

Il mio fidanzato, Matthew, mi ha chiesto di sposarlo nel nostro appartamento. Il suo piano era di farlo sabato 21 marzo durante il nostro viaggio a Sanibel, in Florida. Ci rechiamo lì ogni anno insieme, ed è proprio in Florida che è iniziata la nostra relazione. A causa del coronavirus, ha dovuto annullare il viaggio. Voleva ancora farlo sabato. Invece che sulla spiaggia come aveva programmato, ha convertito il nostro appartamento in “Sanibel” e me l’ha chiesto (con le nostre camicie hawaiane abbinate e tutto il resto!). Sono rimasta molto sorpresa! Era perfetto e significava molto di più considerando quello che sta succedendo nel mondo.

Una proposta di matrimonio senza parole

Inizialmente avevo programmato di proporre di sposarmi a Cass alla fine di aprile. Avevamo prenotato per andare al nostro resort da sogno ad Antigua e avevo organizzato la sorpresa. Una coppia a cui siamo vicini, uno dei suoi migliori amici e suo marito, mi aveva anche aiutato a organizzare una festa di fidanzamento a sorpresa per tutti i nostri amici e familiari per la notte in cui saremmo tornati a New York. Essendo un eterno ottimista, ho continuato a sperare che la situazione sarebbe migliorata e avrei potuto mantenere il piano originale. Ma alla fine ho ceduto; la situazione a New York ha continuato a peggiorare. La mia famiglia sarebbe dovuta venire dall’Australia, da dove vengo, e non mi sentivo più al sicuro. Ho cancellato tutto. L’anello era un pensiero costante nella mia mente da gennaio, quando gli amici di famiglia me l’avevano portato dall’Australia. Ogni giorno che passava c’era il rischio che Cass lo trovasse (è iperorganizzata e adora pulire l’appartamento). Soprattutto, non volevo che la nostra vita venisse messa in attesa più di quanto già sembrava. Volevo portare un po’ di gioia alla situazione. Erano passati un paio di giorni da quando ho chiamato per cancellare tutto. Venerdì 20 marzo, dopo una giornata particolarmente faticosa lavorando da casa, ho portato Cass sul tetto del nostro edificio nel Lower East Side per guardare il tramonto con del vino e goderci il clima insolitamente caldo. Il bel tempo significava che il tetto sarebbe stato un po occupato dai nostri vicini. Non sono riuscito a trovare uno spazio privato. Abbiamo finito il nostro vino e Cass stava diventando impaziente e affamata. Ha iniziato ad andare verso l’ascensore e ho praticamente dovuto tirarla per la schiena. Ho dovuto prendere una decisione velocemente. Sono caduto su un ginocchio, senza parole per la prima volta in vita mia, e le ho consegnato la scatola con l’anello. Ho dimenticato di “fare la domanda”, non ho detto nulla di ciò che avevo previsto di dire e ho persino messo l’anello al dito sbagliato, ma alla fine è stato perfetto. Ha detto che non avrebbe voluto una proposta di matrimonio diversa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.